Post

Visualizzazione dei post da febbraio, 2022

Il Carnevale

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli Il Carnevale risale a solide e antiche tradizioni e ha sempre rappresentato un momento di festa e di svago,di allegria per tutti, ma soprattutto per i bambini. Anche per questo anno 2022 non ci saranno grosse feste, sfilate, momenti di incontro; bisognerà attendere momenti migliori, senza paura di creare assembramenti e contagi. Senza contare che questo anno ci arrivano anche notizie e rumori di guerra!  Anche il tempo meteorologico ci si è messo, infatti il Comune dell’Aquila ha da poco annullato la festa di Carnevale prevista per Domenica 27 febbraio a Piazza Duomo. Accontentiamoci di frappe, castagnole e di un bel piatto di fettuccine! Coriandoli e stelle filanti saranno la gioia dei bambini, che sicuramente avranno anche la loro maschera, oltre alle mascherine anticovid. Quali le date più importanti del Carnevale 2022? Il giorno 24 febbraio è Giovedì Grasso; il 27 è la Domenica di Carnevale; il 1° marzo è Martedì grasso e ultimo giorno del Carnevale. Il g

Castelli Borgo Internazionale della Ceramica. Un Paesaggio da salvare e da vivere.

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli  Il 25 febbraio "Il Centro" riportava un interessante articolo su Castelli, il borgo teramano della ceramica. Con un progetto Castelli si è proposto come centro pilota del Bando Borghi della Regione Abruzzo: CASTELLI BORGO INTERNAZIONALE DELLA CERAMICA. UN PAESAGGIO DA SALVARE E DA VIVERE. Filippo Lucci il presidente del Consorzio Punto Europa, che promuove il progetto, informa che si stanno muovendo a sostegno dell'iniziativa il Centre National d'Art Contemporain a Nizza dove risiede la seconda scuola d'arte più importante di Francia, il Metropolitan Museum di NewYork , il Louvre di Parigi, Il MIC  (Museo Internazionale della Ceramica) di Faenza che custodisce la più importante raccolta al mondo dedicata alla ceramica. Particolare importanza per il piccolo paese del Gran Sasso merita la notizia del sostegno alla iniziativa di Castelli da parte del museo L'Ermitage di San Pietroburgo il più antico museo al mondo "un vero co

Il Mammut del Castello

Immagine
 Post di Ivana Fiordigigli Dopo le "visite guidate" all'enorme scheletro del Mammut ospitato nella parte tornata agibile del Castello cinquecentesco, sono previste delle aperture straordinarie per l'esposizione temporanea "Il Mammut del Castello". La presentazione delle aperture straordinarie per l'esposizione temporanea è prevista venerdì 4 marzo 2022, alle ore 12.00, nel Bastione Est del Castello. Parteciperanno all'incontro, tra gli altri, il prfessore Massimo Osanna direttore generale dei musei, Nicola Macrì,Segretario Regionale per l'Abruzzo, il sindaco Pierluigi Biondi, Federica Zalabra direttore delegato del Munda. Il Museo Nazionale d'Abruzzo presto tornerà all'interno del Forte Spagnolo con i suoi allestimenti e questa è una bella notizia. Il Mammut, presentato il 21 dicembre 2019 dalla direttrice del Polo museale Lucia Arbace come l’elemento più antico del Museo d’Abruzzo e una vera e propria “star” che prima del terremoto attr

VALORE di Erri De Luca

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli Stanno scorrendo giornate in cui si rincorrono notizie angosciose di una guerra nel cuore dell'Europa, una guerra vera di bombe e di morti, di episodi crudeli che mai avremmo voluto vedere. Non poteva essere evitata? Di chi la colpa che ha fatto scattare dinamiche perverse di potere? Le due superpotenze storiche ormai si stanno affrontando e si affrontano in territorio europeo e l'Ucraina è al centro di questa ennesima tragedia. Giornalisti, storici, politici, generali in questi giorni in TV ci hanno inondato di profonde analisi, spiegazioni e strategie e non è su questo punto che vogliamo volgere il discorso. Franco Dino Lalli ci invia la poesia riportata di seguito, quasi una rassegna dei veri valori della vita, vita da rispettare in tutte le sue pur minime forme. VALORE  di Erri De Luca Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca. Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle. Considero valore il vino finché dur

L'alba (angolo della poesia)

Immagine
 Post di Ivana Fiordigigli Non è la prima volta che sul sito citiamo o parliamo di poesia, ma si può stabilire un discorso più sistematico, creando nella settimana un "angolo della poesia"; chiaramente sarà una scelta antologica libera attraverso la poesia del Novecento, dettata dalla sensibilità personale, ma anche dalla facile comunicatività al lettore di impressioni, sensazioni, sentimenti, eventi e quanto altro.  Se si riesce ad alzarsi presto la mattina e si trova il tempo di fermarsi e guardarsi intorno e in alto, si assiste sempre a uno spettacolo magnifico quando il sole sorge all’orizzonte Seguono due poesie, tutte e due ispirate dall’aurora che sorge, ma interpretata molto diversamente da due scrittori e poeti del Novecento. Dalle pennellate di sfumature e sprizzanti colori che Marinetti dipinge sulla sua poesia-tavolozza attraverso parole che si rincorrono o si soffermano sulla pagina, passiamo all'alba vissuta da Pavese attraverso gli occhi di una donna, che p

Il sapone fatto in casa

Immagine
  Post di Ivana Fiordigigli Con il seguente articolo di  Franco Dino Lalli  proseguiamo  nella conoscenza e analisi della particolare esperienza pittorica e artistica di Annunziata Scipioni. Anche questo quadro è altresì l'occasione per  un percorso di rilettura della realtà di Assergi in tempi ormai trascorsi e diventati ricordo. Il sapone fatto in casa di Franco Dino Lalli Annunziata Scipione, Sapone fatto in casa, olio su tela, 80 x 60, 1982 Lettura del quadro Il rituale della produzione del sapone è rappresentato dall’autrice nei minimi particolari con una pertinente ricchezza sia nel descrivere i ritmi del lavoro che nei colori: il fuoco acceso sotto il pentolone che serve con le fiamme vive a far addensare gli ingredienti necessari, la schiuma che in superficie si spande in cerchi concentrici ed emana un odore caratteristico, acre e pungente, ma caldo e confortante per la buona riuscita del prodotto, una donna che ravviva il fuoco con sagacia, un’altra che su un piatto contro

Lavandaie al fiume

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli E' trascorso un anno; il 12 febbr 2021 sul nostro sito con il progetto  LABORATORIO DELLE MEMORIE abbiamo inteso  portare avanti una ricognizione della cultura materiale in Assergi e immediati dintorni come un’azione conoscitiva ed articolata della realtà locale e come luogo di incontro, per poter restituire una immagine del patrimonio culturale esistente, per poter approfondire la conoscenza di problemi legati al proprio ambiente. La nostra convinzione  di partenza era che tale laboratorio poteva diventare quasi un processo di riconquista e rigenerazione delle "radici", che sono poi l’eredità culturale che ci portiamo dietro. Attraverso la memoria, sia personale, sia collettiva, siamo andati a rivangare ricordi, recuperare e prendere coscienza di esperienze, successi o insuccessi del passato per meglio leggere e capire il presente, assumendo di volta in volta il ruolo di narrazione e custodia dei ricordi. Attraverso il processo laboratoriale abb

Postazione del 118 L'Aquila Est Bazzano-Paganica

Immagine
 Post di Ivana Fiordigigli La nostra associazione “Assergi: cultura, memoria e montagna” è una delle trenta associazioni firmatarie e che hanno supportato con la loro adesione e sostegno la richiesta di una postazione 118 nel Poliambulatorio di Bazzano/Paganica; si è trattato di associazioni di vario tipo e di volontariato, nel nostro caso di una associazione culturale. Come associazione ci si è fatti interpreti di una esigenza reale, vitale nel vero senso della parola, che riguarda l’intero territorio in cui si trovano tutte le frazioni e paesi che popolano L’Aquila Est. La notizia: A conclusione dell’iter nelle Commissioni il “Piano Sociale Regionale” è stato approvato  dopo un denso processo di confronto ed è stata votata alla unanimità la risoluzione per postazione 118 a Bazzano. Leggiamo su “Abruzzo Web” le parole di Mario Quaglieri, Presidente della Commissione: “Sono importanti conquiste per la sanità abruzzese, che restituiscono il senso della partecipazione e dell’ascolto dei

Il Premier Mario Draghi in visita ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli Il Premier Mario Draghi ha visitato i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, insieme al professor Giorgio Parisi,  Premio Nobel per la Fisica,  e la ministra dell'Università e della Ricerca Maria Cristina Messa; erano presenti  il Presidente INFN, Antonio Zoccoli, il Direttore dei Laboratori Ezio Previtali, la ricercatrice Lucia Votano e tanti altri ricercatori e rappresentanti del Comune dell'Aquila. Di seguito un estratto dell'intervento.

Foreste e alberi

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli Franco Dino Lalli torna ancora sul poeta Prevert con altre due brani che riguardano la natura e l'uomo nei confronti della natura. Nella traduzione dal francese in italiano purtroppo qualcosa si perde dello spirito originario e della musicalità di queste poesie. Con la sua vena ironica, dissacrante, in questa poesia, dal messaggio profondamente ecologista, il poeta stigmatizza comportamenti poco consoni e contraddizioni verso l’ambiente e vuole, in senso lato, raccomandarci un atteggiamento più funzionale e rispettoso. Tante foreste (da “La pioggia e il bel tempo”) Tante foreste strappate alla terra e massacrate distrutte rotativizzate. Tante foreste sacrificate per la pasta da carta di miliardi di giornali che attirano annualmente l'attenzione dei lettori sui pericoli del disboscamento. Nella poesia seguente è come se assegnasse agli alberi una connotazione umana con una voce che rivolge all’uomo, in maniera fiabesca, intendimenti e consigli per una p