Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2021

Presentazione del libro "Montagna da vivere" presso il Santuario di S. Gabriele

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli Nel comunicato stampa N° 631 (29 dicembre 2021) del Santuario di San Gabriele si informa che Domenica 2 gennaio 2022, alle ore 10.30, nei locali del Museo Stauròs del santuario, sarà presentato il volume di Giancarlo Totani “Montagna da vivere” , pubblicato dalla casa editrice Verdone Editore. Alla presentazione del libro interverranno: Gianfranco Totani , autore del libro, Docente di  Geotecnica presso la Facoltà  di Ingegneria dell’Università degli Studi dell’Aquila Goffredo Palmerini , delegato ANFE per l’Abruzzo e membro del CRAM Ivana Fiordigigli , Docente di lettere Gianguido D'Alberto , Sindaco di Teramo Andrea Ianni , Sindaco di Isola del Gran Sasso Rinaldo Seca , Sindaco di Castelli Tommaso Navarra , Presidente del Parco nazionale Gran Sasso-Laga Luigi Pomponi , Presidente delle Sezioni CAI di Teramo Christian Menei , Presidente della Sezione CAI di Teramo Antonio Simonetti , Presidente della Sezione CAI di Castelli Silvio Di Eleonora , Storico,

Le ricostruzioni in miniatura di Gino Faccia per il presepe 2021

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli   Gino Faccia  ha realizzato per il presepe 2021, ideato e allestito nella chiesa di Assergi dalla associazione "Assergi: cultura, memoria e montagna", una riproduzione in miniatura di attrezzi di campagna della vita agricolo-pastorale ormai scomparsa. La campagna e la faticosa vita di Assergi sono simboleggiate dalla accurata riproduzione in miniatura  d i attrezzi usuali della vita contadina e pastorale della zona, usati sino a qualche tempo fa e scomparsi poco a poco con lo sviluppo industriale del Novecento.  Vengono presentati uno ad uno perché nella foto complessiva si distinguono poco. - Il carico del cavallo con "le pioncette": - Carico del cavallo con i "cajoni": - L'antico aratro, tirato dai buoi: - Il "porcile e ju regne " per "ju porche": -  La botte da cui si spilla il vino: La "caja" per portare più erba, la "civèra" per l'erba, la tinozza, l a "civèra con la pionc

Presepe Natale 2021 e "Un Poker di artisti".

Immagine
In riferimento all'articolo pubblicato su "Assergi Racconta", di seguito riportato, si precisa che l’Associazione "Assergi: cultura, memoria, montagna" ha ideato e  dato vita alla splendida collaborazione di artisti assergesi, di bambini del Catechismo, del Parroco Don Manuel, dei soci della associazione.  Il frutto è stato la realizzazione del Presepe Natale 2021 di Assergi, allestito e visitabile presso la chiesa “S. Maria Assunta”.  La realizzazione è avvenuta nella armonica composizione dello scenario, con una équipe, in gran parte già collaudata lo scorso anno nel magnifico Presepe Ottocentenario (si veda  https://www.assergi.it/2020/12/notizia-del-presepe-ottocentenario-su.html ). Ci auguriamo, nel segno della valorizzazione sia di Assergi, sia della cultura, che non pone barriere e limiti, altre, nuove e più ricche esperienze. L'articolo seguente, estratto da "Assergi Racconta", pur nella sua seconda versione, risulta sempre privo delle nec

Lanciato nello spazio il telescopio spaziale James Webb Space Telescope (JWST)

Immagine
(da rainews.it) Al Kourou Space Center, nella Guyana francese, è decollato con successo alle 13:20 ora italiana il telescopio spaziale James Webb, gioiello della tecnologia astronomica mondiale, frutto di una collaborazione fra la Nasa, l'agenzia spaziale europea Esa e quella canadese. Il telescopio, il cui sviluppo è durato oltre un quarto di secolo da parte di oltre mille persone, e che è costato 12 miliardi di euro, scruterà l'universo con una potenza mai vista finora. La sua missione mira a fare luce sulle prime stelle dell'universo e perlustrare il cosmo alla ricerca di tracce di vita. Il James Webb Telescope è diretto verso un punto a più di 1,5 milioni di chilometri dalla Terra, il punto Lagrange L2, che dovrebbe raggiungere tra circa 1 mese: sarà quello il suo "parcheggio spaziale", un punto dello spazio scelto per la sua stabilità all'interno del sistema solare, dove l'osservatorio potrà rimanere attivo con pochissimo carburante.  (da link4univers

Auguri di BUON NATALE

Immagine
  Post di Ivana Fiordigigli  BUON NATALE 2021  Associazione culturale "Assergi, cultura, memoria e montagna" Dal giorno 8 dicembre nella chiesa   "S. Maria Assunta" di Assergi è stato aperto al pubblico il presepe 2021. Sono state apprezzate le accurate realizzazioni degli artisti che hanno collaborato e soprattutto l'armonica composizione delle stesse nello scenario allestito. Tema di fondo, suggerito dal cuore di questo paese, rimasto deserto e silenzioso dal 2009:  E tra rocce, grotte, neve e vento:  l'antico Assergi  per una speranza di  r  i  n  a  s  c  i  t  a Anche questo anno 2021 l'allestimento del presepe presso la chiesa è stato predisposto dalla associazione culturale "Assergi, cultura, memoria e montagna" , con   la particolare e preziosa collaborazione   di Franco Dino Lalli, Franca Petricca, Antonio Del Sole e Gino Faccia. Hanno arricchito il presepe i Bambini del Catechismo 2021, sotto la guida di Enzo Camillo e Adriano Cipicc

Quanne nascette Ninne

Immagine
 Post di Ivana Fiordigigli “Quanne nascette Ninne di Franco Dino Lalli “ Tra i vari canti natalizi spicca in particolare questo canto composto da Alfonso Maria de Liguori, in napoletano, scritto nel dicembre 1754, per alcuni studiosi a Nola e per altri a Deliceto, in provincia di Foggia. Fu il primo, tra i canti religiosi, ad essere composto in dialetto e in particolare in napoletano. Fu definito inizialmente “Pastorale” e pubblicato nel 1816 con il titolo” Per la nascita di Gesù”. Si è ipotizzato che questo canto fosse la versione dialettale del più noto “Tu scendi dalle stelle”, ma si è invece propensi ad attribuire soltanto la musica al santo napoletano. Il canto ha subito numerose modifiche e traduzioni nonché parecchie interpretazioni da parte di cantanti di musica leggera come Mina, Eugenio Bennato, il Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna ed altri ancora. Nelle versioni riproposte dai vari cantanti sono utilizzate soltanto due strofe del canto originario: la prima e la quinta.

Camarda: Presepe illuminato sul Monte Intagliata

Immagine
  Post di Ivana Fiordigigli. E' tornato ad illuminarsi lungo la SS. 17 Bis, anche il Presepe di Camarda, appena si supera il paese e si procede verso la Funivia. Sta in alto, fra le rocce del "Monte Intagliata", appena passata la fonte che segna la fine delle case del paese.  Ciò è evidente nella foto sottostante. Qui tutta la scenografia si gioca sulle luci e sulle rocce; sembra un paesaggio incantato! La Natività è rappresentata con i pochi personaggi essenziali messi in evidenza dalla luce bianca. Tutto è ridotto al minimo, mi sembrano gli stessi personaggi degli altri anni, ma questo non dispiace. Il piccolo presepe sembra che stia lì fermo ad aspettare di essere considerato ed ammirato nel suo alone luminoso semplice e suggestivo. E' stato allestito dalla Associazione Culturale "Il Treo" questo bellissimo presepe arrampicato fra le rocce.  Su un quotidiano on line ho letto che “L’Associazione con questa iniziativa vuole augurare a tutti un buon inizio f

Presepe alla Madonna d’Appari,

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli. Due poetici e suggestivi presepi, da qualche tempo fa, non ricordo di preciso, ogni anno tornano ad illuminarsi l'otto di dicembre lungo la SS. 17 Bis, che a questo punto può ben definirsi "la strada dei presepi": quello della "Madonna d'Appari" e quello di Camarda. Il primo, provenendo da Paganica, appare all'improvviso tra le frastagliate rocce che costeggiano la parte destra del Raiale prima di giungere alla chiesa santuario della "Madonna D'Appari". La prima a manifestarsi da lontano, è la stella cometa, posta molto in alto fra le erte pareti che alzandosi man mano vanno quasi a congiungersi più avanti, costituendo  la stretta gola che una volta costituiva lo sbarramento dell'immenso lago pleistocenico che occupava tutta la vallata successiva. Ma lasciamo stare le ere geologiche! Ecco che all'improvviso dopo una curva si apre allo sguardo un imprevisto angolo, un paesaggio, con una illuminazione quasi

Raccolta di proverbi assergesi: Consigli, Carattere, Creanza, Credenze, Cuore . (C.4)

Immagine
Post di Ivana Fiordigigli Torniamo a pubblicare i proverbi assergesi raccolti da Franco Dino Lalli.  I modi di dire popolari a volte possono apparire semplicistici, ma la loro persistenza nel tempo, il loro essere ancora vivi e pregnanti, fa capire che racchiudono un nucleo di verità da tutti riconosciuta e che dà ad essi forza ed efficacia, tanto è vero che ancora oggi ci dicono qualcosa di valido. Sono frasi pregne di valore simbolico e che racchiudono in una massima di poche parole un significato-verità profondo. A proposito del primo dei proverbi citati, qualcuno consiglia invece di provare a  "fare il passo più lungo della gamba" e lasciare le impronte che ne derivano: un incoraggiamento ad osare, per poter riuscire, anche imprese che sembrano impossibili! Foto da internet: culture.it   Raccolta di proverbi assergesi  di Franco Dino Lalli   CONSIGLI Nen fà ju passe cchiù longhe della zampa . Non fare il passo più lungo della gamba. Nen mette troppa carne a còce. Non mett