Cammino di San Benedetto di Franco Dino Lalli

 Post Ivana _Fiordigigli



Cammino di San Benedetto

di Franco Dino Lalli


Anche San Benedetto ha il suo “cammino” attraverso il quale si ripercorrono i luoghi che lo hanno visto protagonista della sua storia umana e spirituale. È perciò non solo un percorso turistico, ma un percorso che ha un valore denso di spiritualità, di attrattiva naturalistica e storica per le memorie che arricchiscono coloro che lo intraprendono con grande spirito di tenacia e di sacrificio.

Il cammino parte da Norcia, città natale di S. Benedetto e, attraverso sedici tappe si conclude a Montecassino: si affronta in sedici giorni a piedi e sette giorni in bicicletta.

I camminatori prendono il nome di "pellegrini" e portano con sé la "credenziale", una sorta di "passaporto" del camminatore, sul quale vengono apposti i timbri dei luoghi di passaggio e che dà diritto, una volta giunti a Montecassino, a ricevere il testimonium, il documento di avvenuto pellegrinaggio. 

L’associazione che promuove l’iniziativa si è preoccupata di organizzare il cammino attraverso il ripristino di vecchi percorsi e di incentivare la conoscenza dei tanti piccoli borghi, poco conosciuti al turismo di massa, che si trovano lungo il percorso e che sono degni di essere valorizzati per conoscerne testimonianze di vario genere.


Tappe del percorso:

Norcia, 



Cascia, Basilica di Santa Rita


Monteleone di Spoleto – Veduta

Monteleone di Spoleto


Leonessa, Piazza VII Aprile con Fontana Farnesiana



Poggio Bustone, panorama visto dalla Piana Reatina



Rieti e panorama della Valle Santa


Rocca Sinibalda



Castel di Tora – Veduta

Castel di Tora



Pozzaglia Sabina – Veduta

 Pozzaglia


Orvinio – Veduta

Orvinio


Visualizza immagine di origine

Mandela


Vicovaro


  Subiaco


 

Trevi nel Lazio


Collepardo – Veduta

Collepardo



Certosa di Trisulti 




Casamari




Arpino

 

Gole del Melfa


Roccasecca 



Montecassino.



Immagini tratte da Wikipedia e altri siti internet.


Commenti

Post popolari in questo blog

A Giuseppe Lalli, sul suo articolo “Assergi, San Franco e Sant’Egidio

L'Acqua di San Franco e la tradizione.

Film: FESTA - Piccola storia di una Epifania