Rondini in partenza


Post Ivana Fiordigigli

 Le rondini si preparano per la partenza!



Ogni anno, negli ultimi di agosto ed i primi di settembre, al mattino tra le ore sette e trenta e le otto si può assistere per alcuni giorni a questo affascinante e misterioso spettacolo della natura: le rondini che si chiamano a raccolta, per poi scomparire tutte insieme iniziando l'avventuroso viaggio verso l'Africa.


Rondinella pellegrina è una romanza del 1800, scritta da Tommaso Grossi,


 è quasi canzone e pianto di una prigioniera; piace riportarla di seguito al video.



Rondinella pellegrina


che ti posi in sul verone,
ricantando ogni mattina
quella flebile canzone,
5 che vuoi dirmi in tua favella,
pellegrina rondinella?
 
Solitaria nell'obblio,
dal tuo sposo abbandonata,
piangi forse al pianto mio
10 vedovetta sconsolata?
Piangi, piangi in tua favella,
pellegrina rondinella.
 
Pur di me manco infelice
tu alle penne almen t'affidi,
15 scorri il lago e la pendice,
empi l'aria de' tuoi gridi,
tutto il giorno in tua favella
lui chiamando, o rondinella.
 
Oh se anch'io... Ma lo contende
20 questa bassa e angusta volta,
dove sole non risplende,
dove l'aria ancor m'è tolta,
donde a te la mia favella
giunge appena, o rondinella.
 
25 Il settembre innanzi viene
e a lasciarmi ti prepari:
tu vedrai lontane arene;
nuovi monti, nuovi mari
salutando in tua favella,
30 pellegrina rondinella:
 
ed io tutte le mattine
riaprendo gli occhi al pianto,
fra le nevi e fra le brine
crederò d'udir quel canto,
35 onde par che in tua favella
mi compianga, o rondinella.
 
Una croce a primavera
troverai su questo suolo.
Rondinella, in su la sera
40 sovra lei raccogli il volo:
dimmi pace in tua favella,
pellegrina rondinella.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tentativi di casta, Assergi prelatura autogestita

A Giuseppe Lalli, sul suo articolo “Assergi, San Franco e Sant’Egidio

Roio e Lucoli sulle tracce del monaco Franco: il primo rifugio nel bosco.