Il giorno 11 settembre dell'anno ...

 Post di Ivana Fiordigigli

Data un po’ particolare l’undici settembre, nella quale ricorrono anche alcuni tragici avvenimenti storici; almeno uno di questi riguarda direttamente il territorio di Assergi, infatti la  vittima, Francesco Cenci era anche feudatario di Assergi.






– L’11 settembre dell’anno 9 dopo Cristo si conclude fatalmente, con la distruzione di tre Legioni e reparti ausiliari, dopo tre giorni, la battaglia della foresta di Teutoburgo. E' una delle più gravi sconfitte subite dai romani, chiamata la disfatta di Varo.
Varo si riteneva al riparo dai pericoli, considerando Arminio, segretamente anche capo di una coalizione di tribù germaniche, un fedele alleato, mentre questi stava progettando un'imboscata per sopraffare l'esercito romano.
Gli storici Velleio Patercolo e Dione raccontano che Varo non prestò fede ad alcuno, incluso Segeste, futuro suocero di Arminio, che lo aveva informato dell'agguato.



- L'11 settembre 1599 nella piazza di Castel S. Angelo gremita di folla fu eseguita la sentenza: sono giustiziati Beatrice Cenci, la matrigna Lucrezia Petroni ed il fratello Giacomo per l'omicidio del padre Francesco Cenci. La vicenda, e in particolar modo la figura di Beatrice, assunsero nel tempo i toni della leggenda. Riportiamo la ricerca di Sante Acitelli relativa al feudatario Francesco Cenci e ad Assergi.

“La cronaca dell’epoca ci mostra un Francesco Cenci sordido e crudele, ma invece altre testimonianze storiche lo descrivono come un signore illuminato, un feudatario aperto e comprensivo, per cui Assergi fu governata con saggezza e liberalità. Lo testimonia il fatto che la servitù della famiglia Cenci fu composta da molti assergesi, il più noto dei quali fu tal Santi de Pompa, un uomo di fiducia di Francesco Cenci tanto da affidargli la "custodia" di Beatrice e della moglie Lucrezia Petroni nella rocca oggi denominata Rocca Cenci a Petrella Salto; un servitore che sapeva della "storia" tra Beatrice ed Olimpio Calvetti, il castellano dei Colonna che avevano ceduto la Rocca a Francesco Cenci.
Non ho trovato notizie certe circa una pemanenza di Beatice ad Assergi ma, sicuramente, Francesco Cenci fece moltissimo per Assergi; prova ne è la costruzione della chiesa di S. Maria in Valle con annesso ospedale, cosa certamente encomiabile per l’assistenza ad una popolazione spesso isolata dalla neve, con quel clima e quando ancora L’Aquila non aveva assunto l’importanza che avrebbe avuto successivamente.
Nel ’600 in Assergi ai Cenci subentra la famiglia romana dei duchi Caffarelli.”
Quello che è certo è che Assergi, messo in vendita dagli Spagnoli, fu acquistato tra il 1530-40 dal romano Cristoforo Cenci, e tenuto fino alle note tristi vicende di Beatrice Cenci, per passare ai Caffarelli nel XVII secolo



- L’ 11 settembre del 1800 Luisa Sanfelice è giustiziata a Napoli dal Re Ferdinando I delle Due Sicilie per i fatti della Repubblica Partenopea.



- L’ 11 settembre del 1926 c’è il fallito tentativo di assassinio di Benito Mussolini da parte dell'anarchico Gino Lucetti.



- L’11 settembre 1944 le prime truppe dell'esercito statunitense attraversano il confine occidentale della Germania Nazista, segnando così l’avvio a conclusione del secondo conflitto mondiale.



- L’11 settembre 2011 l'attacco terroristico negli Stati Uniti: il dirottamento di tre aerei provoca il crollo del World Trade Center a New York e danni all'ala destra del Pentagono, mentre un quarto aereo si schianta in Pennsylvania: muoiono quasi 3000 persone. Questo anno ricorre il ventennale del tragico fatto, dopo il quale il mondo non è stato più lo stesso



Commenti

Post popolari in questo blog

Tentativi di casta, Assergi prelatura autogestita

A Giuseppe Lalli, sul suo articolo “Assergi, San Franco e Sant’Egidio

Roio e Lucoli sulle tracce del monaco Franco: il primo rifugio nel bosco.