Ente Parco Gran Sasso e Monti della Laga - Una convenzione e l'evento "Un Parco per tutti" il 6 giugno



Dal Sito del Parco: http://www.gransassolagapark.it/  alcune notizie:



Convenzione tra il Parco e l’Università degli Studi dell’Aquila
per la promozione delle attività del Giardino Alpino di Campo Imperatore

( Assergi, 08 Aprile 2021 )

In questi giorni l'avv. Tommaso Navarra, Presidente dell'Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e il prof. Guido Macchiarelli Direttore del Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell'Ambiente (MESVA) dell'Università degli Studi dell'Aquila hanno firmato una convenzione, di durata annuale, i cui contenuti principali riguardano: la tutela ambientale, la ricerca scientifica, la divulgazione naturalistica, riconoscendo al Giardino Botanico Alpino Universitario "Vincenzo Rivera" l'alto valore culturale, scientifico e storico.

L'Università dell'Aquila, ente proprietario, nel 1950 realizzò il Giardino Alpino per iniziativa del Prof. Vincenzo Rivera, già docente di botanica all'Università di Roma e primo Rettore dell'Università dell'Aquila. Il Giardino, riconosciuto dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, si trova ad una quota di 2117 m nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ed è gestito dalla sezione di Scienze Ambientali del Dipartimento MEVSA.

"La sinergia tra l'Ente Parco e l'Università dell'Aquila" dichiara il Presidente del Parco Avv. Tommaso Navarra "è di fondamentale importanza per la pianificazione delle azioni da compiere sul territorio e per la valorizzazione delle attività di ricerca e tutela, avvalendosi delle reciproche conoscenze e competenze. Abbiamo fortemente voluto questa sinergia istituzionale nella piena consapevolezza del ruolo essenziale dell'Università e del valore storico nonché identitario per l'intera Comunità del Parco del Giardino Alpino di Campo Imperatore".

"Sono sicuro che la collaborazione con l'Ente Parco porterà ottimi risultati e troverà utili spunti futuri di relazione anche in altri settori" dichiara il Prof. Guido Macchiarelli Direttore del Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell'Ambiente (MESVA) dell'Università degli Studi dell'Aquila "con lo scopo prioritario di ricerca e di studio della flora, per la conservazione, tutela e gestione del patrimonio vegetale dell'Area Protetta".

Utile apporto tecnico-scientifico alla realizzazione e alla sottoscrizione della convenzione è intervenuta ad opera della Prof.ssa Loretta G. Pace, responsabile scientifico del Giardino Alpino, del Rettore dell'Università dell'Aquila Dott. Edoardo Alesse, del Direttore del Dipartimento MESVA Prof. Guido Macchiarelli e della Consigliera Dott.ssa Piera Lisa Di Felice, rappresentante delle Associazioni Ambientaliste riconosciute a livello ministeriale in rappresentanza di tutto il Consiglio Direttivo dell'Ente.



Un Parco per tutti
Domenica 6 Giugno 2021

Evento organizzato dall'Ente Parco







Si terrà domenica 6 giugno, in occasione della ricorrenza dei primi ventisei anni del Parco, l'iniziativa "Un Parco per tutti" promossa dall'Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga in collaborazione con le Associazioni di settore. Una giornata dedicata all'inclusione ed alla condivisione nella valle del Vasto di Assergi dai ruderi della masseria Cappelli.

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, grazie agli interventi realizzati per favorire l'accessibilità e la fruibilità alle persone con disabilità e a ridotta mobilità ha conseguito l'importante riconoscimento come miglior "Parco Inclusivo 2021"; premio promosso dalla Fondazione Univerde in collaborazione con FIABA Onlus e Federparchi.

Programma 06 giugno

Ore 09:00 - Sede del Parco di Assergi (AQ)
Breve incontro istituzionale e stampa e pianificazione spostamento alla presenza del Presidente del Parco Avv. Tommaso Navarra e del Direttore ing. Alfonso Calzolaio

Ore 10:00 - Valle del Vasto di Assergi, Ruderi di Masseria Cappelli
Sosta nel cuore della valle, incontro stampa e possibilità di provare i mezzi a disposizione per brevi giri immersi nella natura accompagnati dai portatori, dai maestri di mountain bike e dagli AMM

Ore 13:00 - Conclusione evento dimostrativo

Precisazioni: Tutta l'iniziativa si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid, con obbligo di mascherina e distanziamento.

I ruderi di Masseria Cappelli nella Valle del Vasto saranno raggiunti con auto proprie nel rispetto delle norme. Sono distanti circa 10 km dalla sede del Parco. Si transiterà sulla strada provinciale ed un breve tratto di mulattiera comunque asfaltata. Nella valle saranno disponibili le carrozzine joelette, le hand bike, le e-bike da montagna e gli accompagnatori.
Al termine dell'evento dimostrativo è facoltà di restare in loco e consumare l'eventuale pranzo al sacco autoportato, oppure spostarsi nuovamente presso l'abitato di Assergi (circa 10 km) e la località di Fonte Cerreto (circa 10 km), dove poter usufruire delle numerose strutture di ristorazione.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tentativi di casta, Assergi prelatura autogestita

A Giuseppe Lalli, sul suo articolo “Assergi, San Franco e Sant’Egidio

Roio e Lucoli sulle tracce del monaco Franco: il primo rifugio nel bosco.