Il passo giusto




Ricevo da Goffredo Palmerini e pubblico


Cari Amici nel mondo,

come auguri di Buon Anno 2021 vi propongo una riflessione di don Federico Palmerini, parroco di San Giuseppe Artigiano (Parrocchia universitaria dell'Aquila), che ha ieri postato sulla sua pagina Facebook.



Finalmente è arrivato questo 2021; tutti avevamo fretta di chiudere il 2020, anno, diciamo così, non proprio leggerissimo da vivere…

Bene, e magari adesso tutti a proiettarci con le mille cose che ci aspettiamo e speriamo da questo nuovo anno: chi spera di trovare la ragazza della sua vita, chi spera di laurearsi anche se gli mancano 347 esami, chi spera di diventare un campione di calcio anche se sa a malapena che forma abbia un pallone, chi spera solo di avere un po’ di salute, chi spera di essere un po’ meno triste di come è stato nel 2020, chi cerca solo un po' di tranquillità, chi spera di poter tornare a lavorare… 

Insomma, ognuno spera in base a quello che ritiene importante per la propria vita, a ciò che ritiene la renderebbe davvero una bella avventura. Tutti desideri legittimi, tutte speranze che possono starci: qualcosa si avvererà, forse, qualcosa forse a metà, forse accadranno altre cose che saranno il contrario di quanto ci aspettavamo, forse altre cose ancora saranno più belle di come ce le immaginavamo. 

Allora, con che piede partiamo in questo 2021? Come si azzecca il passo giusto?

Credo possa aiutarci un’espressione del “Te Deum”, l’inno che la Chiesa ci ha fatto cantare ieri sera per ringraziare il Signore dell’anno appena chiuso.

“IN TE, SIGNORE, HO SPERATO; 

NON SARÒ CONFUSO IN ETERNO”.

Come iniziare il 2021? Vi propongo di farlo con questa frase. Sì, perché se il nuovo anno lo inizi solo con i desideri che ti porti nel cuore, è molto facile, anzi, quasi sicuro, che in parte rimarrai deluso. Se invece parti rimettendo la tua speranza nel Signore Gesù, allora parti con un passo sicuro: Lui non verrà meno, qualunque cosa accada, se c’è una gioia la moltiplica, se c’è una fatica la porta con te, se c’è un dolore ti apre alla luce, se c’è una caduta ti rimette in piedi. Se hai Lui nel cuore, può capitare qualunque cosa: non resterai confuso! Se invece parti solo con ciò che hai tu nel cuore e nella testa, potrai rimanere facilmente confuso: non capirci niente della vita, rimanerne deluso, triste e arrabbiato.

Prova a pregare il Signore con queste parole, falle entrare nel tuo cuore e nella tua mente, ripetile più volte. E con i tuoi desideri per il nuovo anno cosa puoi farci? Consegnali a Lui, e chiedi a Lui di farne ciò che vuole, ciò che è meglio per te.

E in tutto questo, làsciati prendere per mano da Maria, che oggi ci accompagna in questo 2021: lei tutto questo lo ha vissuto in pienezza!

Allora, adesso sì, buon anno, buon 2021! Se c’è il Signore, possiamo augurarcelo davvero.



Per questa occasione vi propongo due video sull'Andalusia (Spagna) e sulle bellezze della Sicilia, realizzati e commentati da Rick Steves. Mentre l'allegato mostra 27 belle immagini aeree su città e luoghi del mondo.
https://www.youtube.com/watch?v=eP93PQMmXsc  Andalusia

Da parte mia solo un pensiero per Augurarvi ogni Bene e un Buon Anno 2021 di Pace, di uscita dalla pandemia, di amicizie belle, di attenzione verso chi ha più bisogno, di gioie semplici ed autentiche, di traguardi piccoli o grandi raggiunti con amore e passione, di grandi tenerezze nella vostra famiglia.

Un forte abbraccio a tutti. 
Goffredo

Commenti

Post popolari in questo blog

Tentativi di casta, Assergi prelatura autogestita

Roio e Lucoli sulle tracce del monaco Franco: il primo rifugio nel bosco.

A Giuseppe Lalli, sul suo articolo “Assergi, San Franco e Sant’Egidio