Santa Teresa di Gesù Bambino

Santo del giorno segnalato  da Mimina

"Osiamo ogni giorno qualcosa di diverso, di nuovo e cerchiamo nuove esperienze!!!"




Nacque in Francia, nel 1873, da famiglia profondamente religiosa, dai solidi valori, in cui si insegnava che il dolore non andava sopportato, ma “offerto”. 

Era molto amata come tutte le sue sorelle e ricevette una educazione rigorosa. 
Era una bimba intelligente, volitiva, felice. 

Perse presto la madre e, poco dopo le due sorelle maggiori entrarono nel Carmelo. 
Per lei fu un dramma, che modificò la sua vita e la sua sensibilità. 
Fino a quando, la piccola Teresa si guardò con Gesù e fu “una fusione”.  

Entrò nel Carmelo di Lisieux ancora giovane, prendendo il nome di suor Teresa di Gesù Bambino, dove ritrovò la pace. 
Si sentiva amata e amava profondamente il Signore, aveva una fede viva, chiara, e tutto le procurava felicità. 

Ma giunse la prova della “notte dello spirito”, in cui il Signore si sottrasse a lei per farle comprendere cosa volesse dire essere senza Dio. 
In questa prigione di sofferenza in cui si trovò la sua anima, Teresa scoprì che Dio è Amore, amore misericordioso, che si abbassa verso il nulla della creatura per trasformarla nel suo Tutto. 

Comprese che essere santi non dipende dallo sforzo dell’uomo, ma dal suo partecipare alla santità di Dio e che le virtù sono un dono di Dio. 

Con semplici riflessioni sull’oscurità che stava attraversando, arrivò a queste deduzioni che indicò come “la piccola via”, da poter seguire nel cammino di spiritualità. 

Ella, maestra di dottrina, è stata nominata Dottore della Chiesa. 
Il “piccolo fiore” fu colto da Dio a soli ventiquattro anni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Roio e Lucoli sulle tracce del monaco Franco: il primo rifugio nel bosco.

A Giuseppe Lalli, sul suo articolo “Assergi, San Franco e Sant’Egidio

Tentativi di casta, Assergi prelatura autogestita